CONTATTACI
Italiano English
Rassegne Spettacoli
comunicati stampa
Creative Camps: iniziativa riuscita

CREATIVE CAMPS: X-I LAB ART&FOOD EXPERIENCE

Un successo il primo laboratorio del progetto Interreg V-A Greece Italy 2014 – 2021

Si pensa già alle prossime edizioni

 

Due ore di divertimento in cucina guidati dagli Chef Bice Perrini e Vincenzo Miracapillo per dar vita al Menu Arlecchino con simpatiche incursioni musicali da parte del coro L’Ottava Nota, mentre il resto della famiglia giocava a “Intrusi al quartier generale”, un ARG [Alternative Reality Game] a cura di Tou.Play.

È stato questo l’X-I Labs - Creative Camps #Art&FoodExperience, inserita nel percorso di Creative Camps, progetto co-finanziato dall’Unione Europea, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.) e da fondi nazionali della Grecia e dell’Italia attraverso il Programma Interreg V-A Greece-Italy 2014-2021, che ha come capofila il Comune di Bari, e come partner il Teatro Pubblico Pugliese e il Ciheam Bari per l’Italia e il Comune di Aigialeia e la Camera di Commercio di Ilia per la Grecia.

Una azione del progetto ideata e realizzata dal TPP, coinvolgendo numerose imprese Creative, Culturali e Agro Food attraverso una serie di incontri di progettazione che attraverso la cross innovation sono arrivati a strutturare un’esperienza di arte e gusto: una vera e propria “cena online”, divista tra tradizione e innovazione con tanto brio ed allegria, durante la quale i commensali (giornalisti e opinion leader del settore) hanno ricevuto a domicilio un kit comprensivo di prodotti tipici pugliesi e le istruzioni per la preparazione delle pietanze. Grazie ad una serie di video tutorial curati da chef professionisti, inviati in anticipo, e alle istruzioni live ogni partecipante è riuscito ad elaborare i piatti indicati nel menu nel corso di un pomeriggio in compagnia, anche se a distanza.

Divertentissima, entusiasmante, un pomeriggio di socialità come non ne capitavano da troppo tempo. Questi i commenti dei provetti chef che si sono destreggiati tra pentole, padelle, frullatori, taglieri a forma di tavolozze da pittore, coltelli e cucchiai per portare a casa un risultato degno della cucina di masterchef. Tra loro l’assessore del Comune di Bari, Paola Romano con delega alle Politiche giovanili, Pubblica Istruzione, Università, Ricerca e Fondi Comunitari, insieme alla collega assessore alla Cultura, Ines Pierucci e la neo sindaca di Andria, Giovanna Bruno in compagnia dell’assessora alla Bellezza del suo Comune, Daniela Di Bari. Tra gli altri, hanno partecipato all’evento: Mauro Bruno, dirigente Sezione Arti e Cultura della Regione Puglia e Gianfranco Gadaleta, coordinatore del JS del Programma Interreg Grecia Italia 2014-2020.

Cinque le portate realizzate, con nomi dei piatti ispirati ai colori delle maschere classiche di Carnevale: dai crostini Pantalone con crema di cipolla rossa e patè di cece nero con cipolla rossa che accompagnavano un tagliere di formaggi con miele di ciliegio e pezzetti di kiwi alla vellutata Balanzone con zucca e ceci neri. Dagli spaghetti Brighella ubriachi al vino rosso con cipolla sfritta e pesto di rucola rigorosamente fatto in casa alla frittata del Buontempone con sponsali freschi. Senza tralasciare il dolce passeggiata sulla murgia, a base di pasta frolla veloce con olio, crema inglese, frutta e scaglie di cioccolata. Per la cena sono stati forniti anche un olio extravergine di oliva, monocultivar Coratina, da coltivazione biologica ed estratto in lavorazione ad azoto; vino Negramaro da coltivazione biologica e vino giovane da accompagnare con piatti di mare e di terra, entrambi prodotti dall’azienda Agresti di Andria, unica in Europa ad utilizzare un sistema di biogas dal quale si ricavano energia elettrica e compost da utilizzare come concime per la terra.

Passando alla parte di intrattenimento, invece, come già accennato il Coro Ottava Nota si è esibito in modo allegro e colorato con piccoli sketch a tema carnascialesco con quattro cantate dirette dal M° Lorenzo Salvatori con accompagnamento al pianoforte a cura della M° Annastella Caragiulo. I brani eseguiti sono stati Sentomi la formicula- Filippo Azzaiolo (1500), tratto dalla raccolta “Le Villotte del Fiore”: un madrigale del 1500 dedicato all’intrattenimento leggero e popolare; Contrappunto Bestiale alla mente - Banchieri  (1608), dall’opera “Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena”: un madrigale del 1600, che racconta di una festa di carnevale in cui i cantori si esibiscono in maniera comica imitando personaggi e versi di animali, un cane, un gatto, un cucco (cuculo) e un chiù (civetta); Banquet fugue – Rutter (contemporaneo), una deliziosa fughetta ironica che fa parte della favola musicale “Il drago riluttante”. A fine cena gli allegri ospiti hanno invece brindato con calici di vino sulle note di Tourdion, quand je bois du vin claret -  Attaignant, danza medievale con un testo goliardico di un anonimo che parla di vino, brindisi, balli e giravolte in allegria, dove l’unica guerra è quella di bottiglie in festa.

E infine la parte del gioco a cura di Tou.Play, un collettivo di storyteller e di game-designer al servizio del territorio, dell'infanzia, dell'adolescenza e della gioventù, della famiglia. Partendo dall’apertura della prima delle tre buste inserite nel kit di Creative Camps i commensali hanno seguito gli indizi forniti dalla guida cercando di completare tutti i rompicapo e gli enigmi di “Intrusi al quartier generale” e conquistare il titolo di Agente Speciale.

Ma non è finita qui. Alla luce del successo che l’iniziativa ha avuto si sta già pensando al prosieguo dell’iniziativa con i partner greci e a come trasformare tutto quello che è nato dal progetto Creative Camps in un vero e proprio format.

I partner di questo laboratorio sono stati: Coloribo, I Bicipedi, Good for Food, Agroglio, Pastificio Svevo, Uovo Perfetto, Caseificio artigianale dei f.lli De Rosa, Sorressa Bee Family, azienda Agricola Iannone Anna, Tou.Play, Cartodromo, L’Ottava Nota, Spazio 13, Fluidi.

Hanno collaborato, NapsLab, assistenza tecnica del Comune di Bari e AgriPlan, assistenza tecnica del TPP.

 

Mappa degli spettacoli
Iscriviti alla newsletter