CONTATTACI
Italiano English
Rassegne Spettacoli
Grottaglie, “Ma che bel Castello!”: si parte il 20 luglio con Oreste Castagna e “Biancaneve e l’ottavo nano”

Al via la rassegna “Ma che bel Castello!”, che fa parte della programmazione de “La Scena dei Ragazzi”, realizzata dal Comune di Grottaglie con il Teatro Pubblico Pugliese. Gli spettacoli si svolgeranno nel suggestivo scenario dell’atrio del Castello.

Si parte il 20 luglio con “Biancaneve e l’ottavo nano”, di Oreste Castagna e il Carro dei Comici. Si tratta di uno spettacolo con la tecnica del Cartastorie, con “Gipo Scribantino” di Rai YoYo, consigliato per bimbi dai 4 anni in su. Il tema dello spettacolo è quello dell’amicizia e dell’arricchimento che deriva dalla diversità. Pìno detto Pìnolo è il nome difatti di un ottavo nano , nato però sotto una cattiva stella. Difatti non è un vero e proprio nano, lui della famiglia è il più alto e snello. Per questo non è mai potuto entrare nella storia. Vuoi i Fratelli Grimm, vuoi Andersen, Rodari e Collodi non l’hanno mai potuto inserire nella storia di Biancaneve. Per questo è andato via dalla landa isolata per ordire una trama di dispetti e un piano di riscossa che soltanto guardando lo spettacolo si potrà “gustare”.

Il 2 agosto, Anselmo Luisi si esibirà nello spettacolo “Sbadabeng!” L’arte di prendersi a schiaffi. Kids Version, spettacolo di body percussion, consigliato per bimbi dai 3 anni in su. La performance / spettacolo consiste in una serie di sketch che partono da un pretesto musicale – quello di fare musica utilizzando solo il corpo – ma che si evolvono con contaminazioni di mimo e di teatro comico. Un attacco allergico di tosse diventa una performance di beatbox; una scena di mimo di una signora che si lamenta con il cameriere al ristorante diventa un duetto di scat e di grammelot ritmico; un uomo che si pulisce la camicia dalla sporcizia diventa una performance di body percussion che trascinerà il pubblico a sperimentare sulla propria pelle cosa significa percuotersi per generare suono.

Il 3 agosto, da non perdere “Giacomo racconta” con Giacomo Di Mase, storie appassionanti e divertenti per piccoli… e non, consigliato dai 4 anni in su. Un narratore. I suoi racconti. Racconti che catturano l’ attenzione dei piccoli spettatori con odierni riferimenti pur rimanendo ancorati alle antiche fiabe popolari italiane. La narrazione si ispira alle fiabe tramandate oralmente da secoli in Italia e raccolte da Italo Calvino. Lo spettacolo permette ai piccoli spettatori di approcciarsi all’ antica tradizione orale, attraverso la narrazione ad alta voce. Il tutto con riferimenti odierni che possano aiutarli ad entrare in questo passato a volte troppo lontano e confuso per la loro generazione. Il tutto condito da tante risate!

Il 4 agosto Il carro dei Comici proporrà “L’Asino Cacadanari”, spettacolo con attori e musica dal vivo consigliato dai 4 anni in su. Tratto dalle favole dell’etnologo La Sorsa, lo spettacolo si snoda attraverso la favola portante Na salviette, nu ciuccie e na mazza’affatate, raccontata anche da Italo Calvino nelle Fiabe italiane (qui nella versione invece dallo scrittore molfettese/giovinazzese La Sorsa).  Antuono è un ragazzo un po’ sciocco, non gli piace andare a scuola e poiché discolo ha sempre delle belle spalmate dal suo Maestro Refolo. La sua mamma tutte le volte ammonisce suo figlio e un giorno all’ennesima intemperanza del ragazzo va su tutte le furie evocando la storia della Gatta Marasca. Antuono viene cacciato di casa e bighellonando per il bosco incontra un Orco che vive appartato dal mondo , in solitudine. Questi farà dei doni magici al ragazzo che puntualmente renderà vani, sino all’ultima sorpresa che invece sarà determinante per la crescita del bambino che finalmente vive una vera esperienza di crescita.       

Il 10 agosto appuntamento con Bradamante Teatro e il loro “Paolo dei Lupi”, spettacolo di narrazione finalista del premio In-box Verde consigliato dai 6 anni in su. In un tempo non molto lontano, nella natura selvaggia degli Appennini, di lupi ce n’erano rimasti pochi ed erano tanto affamati. Paolo, un giovane biologo, viene mandato tra quelle montagne per studiarli. Lo attendono notti all’addiaccio, sveglie all’ora dei gufi, attese e batticuori, ululati e sguardi selvatici. Dopo secoli di persecuzioni, i lupi hanno imparato l’arte del silenzio e per questo non è facile incontrarli. In paese c’è Simone, un bambino cresciuto con le storie del nonno sul lupo cattivo. Ma da quando Simone incontra Paolo non smette di pensare ai lupi e vuole conoscere la verità su di loro. La verità è nel bosco, dove la natura compie i suoi riti, dove si incontrano gli sguardi di due lupi, Fratello e Lama Bianca, dove nascono i cuccioli, nella tana sotto il grande faggio. Una minaccia si nasconde nel bosco, ha l’odore del tabacco, della caccia, di un mondo che impone il suo passo e nulla sa della natura selvaggia. Può l’Uomo restituire alla Natura quello che le è stato sottratto? Possono Umani e Lupi convivere pacificamente? Un sogno nasce allora tra le poesie di quel biologo, nel ritorno dei cervi, nei lupi che si riprendono l’Appennino.

Ultimo appuntamento della rassegna l’11 agosto con “Pulcinella dalla brace alla padella” di “Burattini al chiaro di luna”, teatro di figura con il burattinaio Massimiliano Massari consigliato dai 4 anni in su. Eccoci ancora con Pulcinella alle prese con una delle sue mirabolanti avventure. Sua moglie Teresina, gli chiede di portarle un preparato miracoloso che rende le donne più belle. Non è però possibile trovarlo, perchè non è ancora in commercio. Caparbiamente Teresina lo vuole a tutti i costi e Pulcinella è costretto a mettersi in cammino per cercarlo. Incontrerà, così, una serie di personaggi che un po’ per caso e un po’ per fortuna, lo faranno approdare da una figura inquietante che finalmente gli darà il preparato. Ma questa pozione non è esattamente ciò che Teresina si aspetta di avere e…la storia continua e le sorprese non finiscono.

Biglietti e informazioni
Biglietto € 2,00 in vendita presso Biblioteca Civica Gaspare Pignatelli, via Gaspare Pignatelli, 5.

I giorni dello spettacolo, la vendita avverrà presso il Castello.

Tel. 099.5620409

Info: www.teatropubblicopugliese.it

Orario 18.30

MISURE DI DISTANZIAMENTO SOCIALE
Tutti i posti disponibili saranno con assegnazione e rispettando le normative vigenti anticovid di distanziamento sociale. È obbligatorio entrare nell’area con la mascherina indossata che potrà essere tolta durante la rappresentazione teatrale.

 

Mappa degli spettacoli
Iscriviti alla newsletter