CONTATTACI
Italiano English
Rassegne Spettacoli
LUCERA – Estate, Muse, Stelle 2021: bilancio positivo per la seconda edizione

LUCERA – Circa quattromila spettatori complessivi, sedici appuntamenti, diversi sold out come nel caso degli spettacoli “Tutto il mondo è un palcoscenico” di Solfrizzi e Stornaiuolo, “Ristrutturazione” di Sergio Rubini, il concerto di musiche da film dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia, e successo di critica e di pubblico. Bilancio positivo per "Estate|Muse|Stelle 2021”, la rassegna promossa da Regione Puglia, Comune di Lucera, Teatro Pubblico Pugliese, Pugliapromozione e PrimaVera al Garibaldi, con il sostegno di Fondazione dei Monti Uniti e Banca BPM, e in collaborazione con Accademia delle Belle Arti, Conservatorio di Foggia Umberto Giordano, FAI Puglia, Università degli Studi di Foggia, Aps Cinque Porte Storiche di Lucera, che dal 18 agosto al 25 settembre ha ridato splendore per il secondo anno consecutivo all’Anfiteatro di Lucera.

Di livello sono stati tutti gli spettacoli proposti: il Cinematic Sounds Tour di Carmine Padula&Ensemble Suoni del Sud che ha aperto la rassegna, il talento di Isa Danieli in “Raccontami”, lo splendido duo Lo Verso-Rea con “Ma che mitica serata”. Grande affluenza – 300 persone – alla conferenza “Federico II e la Capitanata: i luoghi, il mito”, promosso dai FAI Puglia: a 800 anni dall'arrivo di Federico II in Capitanata si è potuto riflettere sul suo mito e sui luoghi in cui è attestata la sua presenza, fino alla fatale Fiorentino, con una iniziativa tra le più importanti promosse in Capitanata che hanno reso merito e memoria a un imperatore che ha incrociato e segnato destini e storie di questo territorio.

Anche settembre è stato ricco di appuntamenti, da “L’Ammore nun’è ammore” di Lino Musella al Barbiere di Siviglia di Belcanto, a “Corti di Stelle” con l’Accademia delle Belle Arti di Foggia, passando per l’incanto all’Anfiteatro con il concerto all’alba con Mario Rucci (pianoforte), Michele Gravino (flauto), e "Giordano Percussion Ensemble" (marimbe, xilofono e percussioni). Interessanti anche gli appuntamenti con la proiezione del docu-film “Santa Subito”, alla presenza del regista Alessandro Piva, docente dell’Accademia delle Bella Arti di Foggia, e la Batracomiofavola “Andrà tutto bene”, la favola musicale di Mario Rucci con l’Orchestra Sinfonica Young del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia. Non è mancato il jazz con Il “Tosques Burk Quartet”. Gran chiusura con “Le due zittelle” di Maria Paiato e “A Mort di subito” con Gli Amici dell’Arte di Lucera.

 “Nell’Anfiteatro Augusteo di Lucera si è ripetuto un miracolo più unico che raro: la virtuosa combinazione tra qualità artistica, sperimentazione, impegno di professionalità e maestranze nazionali e locali, successo popolare, esaltazione di un contesto storico-culturale straordinario trasformato in spazio scenico. Siamo orgogliosi di essere riusciti, per il secondo anno consecutivo, con le risorse della Regione Puglia, la sapiente regia del Teatro Pubblico Pugliese e il prezioso contributo di Fabrizio Gifuni, a sprigionare un potenziale, finora, solo intuito. Continueremo”, afferma Raffaele Piemontese, vicepresidente della Regione Puglia e assessore al Bilancio e alla Programmazione unitaria.

“E’ stata una rassegna entusiasmante, con spettacoli di livello che hanno dato lustro all’Anfiteatro e a tutta la città di Lucera – commenta il sindaco di Lucera, Giuseppe Pitta -. Dobbiamo metterci a lavoro già dal prossimo anno per programmare la terza edizione di Estate|Muse|Stelle che rappresenta ormai un appuntamento culturale importante non solo per la provincia di Foggia, ma per tutta la Puglia”.

“Il successo di pubblico e di critica conferma che la sfida lanciata l’anno scorso ha colpito nel segno – commenta il presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso -. I motivi di questo successo sono ascrivibili alla sinergia tra tutti gli attori in campo, a dimostrazione che quando la collaborazione tra soggetti diversi non è solo di facciata i risultati non possono che essere positivi, ma anche alla valorizzazione di un bene come l’Anfiteatro attraverso azioni concrete e proposte culturali di qualità. Mi piace sottolineare che, seppur in maniera informale, circolano già alcune idee e proposte circa la prossima edizione di Estate|Muse|Stelle e questo dimostra l’enorme interesse del mondo culturale e formativo verso questa rassegna. Presto ci incontreremo per mettere le basi per l’edizione 2022 di questo cartellone di eventi che, sono sicuro, sarà ancora più bello”.

 

Mappa degli spettacoli
Iscriviti alla newsletter