CONTATTACI
Italiano English
Rassegne Spettacoli
Ostuni, Ghiaccio: a Teatro Madre la leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud

Un uomo che guida, un uomo che racconta. La conquista del Polo Sud.

Un viaggio in un seminferno bianco circondato da un gigantesco interminabile puzzle di ghiaccio e abitato da una natura impossibile e dai demoni della depressione.

Massimiliano Cividati della Compagnia Aia Taumastica porta in scena con Ghiaccio la leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud: un racconto, per musica e parole, in scena per Teatro Madre Festival, martedì 27 luglio (h. 21.15) al Parco Archeologico di Santa Maria D’Agnano di Ostuni.

La storia narra che nell’agosto del 1914 il famoso esploratore Sir Ernest Shackleton e un equipaggio di 27 persone decisero di salpare per l’Antartide. Lo scopo dell’Imperiale Spedizione Transantartica era di attraversare via terra il Continente Antartico da ovest a est. A sole 80 miglia dalla destinazione la nave, l’Endurance, rimase intrappolata nei ghiacci del mare di Weddell. Per 22 mesi, Shackleton e il suo equipaggio furono prigionieri di una distesa bianca infinita: a noi sono giunte, attraverso i propri diari, le foto e le riprese di un’avvincente testimonianza dell’ultima esplorazione dell’età eroica. Sebbene lontani dalla meta prefissata, l’attraversamento a piedi del continente Antartico, furono accolti in patria come vincitori, resuscitati da una tomba bianca come dal fallimento.

Come ripercorrere le orme di una folle esplorazione in un continente lontano e dal paesaggio lunare, onirico, come ricreare la forza di una natura indomabile sempre pronta ad annientare i suoi ospiti, come raccontare gli stenti i conflitti, il viaggio? Massimiliano Cividati, accompagnato da due musicisti, narrerà le gesta di questi antieroi in un programmatico oscillare tra comicità e cotè cupi, in quella che è stata la più grande e disperata delle avventure antartiche.

Biglietto unico euro 10.  Per info e prenotazioni: +39 389 265 6069.

Prima che il sipario si alzi, i più piccoli potranno partecipare a due diversi Laboratori: “Piccoli Chef”, un laboratorio di cucina condotto da Madia Galiano e “1,2,3 click”, un laboratorio di fotografia condotto da Fabrizio Suma e Francesco Biasi. I laboratori avranno inizio alle ore 17.30. Accesso su prenotazione contattando il +39 389 265 6069.

Gli spettatori di Teatro Madre potranno come sempre usufruire delle visite guidate gratuite curate da Pamela Viaggi alla Grotta in cui è stata rinvenuta la ‘Madre’ di Ostuni e altre due sepolture preistoriche. Partenza h. 19; prenotazione obbligatoria al +39 389 265 6069.

Inoltre, a disposizione degli spettatori l’area food “Da Madia e Jole”, in collaborazione con Micro e le performance live “All’ombra dell’ulivo”.

Teatro Madre Festival è un progetto, ideato e fortemente voluto da Armamaxa/PagineBiancheTeatro e dal Museo Archeologico di Ostuni, e realizzato con il sostegno fondamentale del Comune di Ostuni e la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese.

Per maggiori info e dettagli sul programma completo di Teatro Madre Festival: www.paginebiancheteatro.it

Botteghino e info utili

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.15 (accesso entro le ore 20.00), ad esclusione del Concerto all’alba – il cui inizio è previsto per le ore 05.15 – e si svolgeranno nello spazio aperto dell’Anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, allestito e attrezzato per assicurare il massimo rispetto di tutte le misure di sicurezza sanitaria per i lavoratori e per il pubblico. A tal fine, è stato ridotto il numero dei posti per ciascun spettacolo, che verranno assegnati in ordine di prenotazione, assicurando la distanza sociale di 1 mt, ad eccezione dei congiunti.

La prenotazione è obbligatoria al +39 389 265 6069.

In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it

 

Mappa degli spettacoli
Iscriviti alla newsletter