CONTATTACI
Italiano English
Rassegne Spettacoli
MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE
tipologia: Prosa
Goldenart/ Teatro Stabile del Veneto - Teatro Stabile di Bolzano
Alessandro Haber, Alvia Reale
MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE
di Arthur Miller / Traduzione e adattamento di Masolino D’Amico / Scene Andrea Belli Costumi Silvia Aymonino / Disegno luci Alessandro Verazzi / Musiche Daniele D’Angelo
Con Alberto Onofrietti, Michele Venitucci E con Stefano Quatrosi, Fabio Mascagni, Beniamino Zannoni, Paolo Gattini, Caterina Paolinelli, Margherita Mannino, Anna Gargano
regia LEO MUSCATO

Morte di un commesso viaggiatore di Arthur Miller è, senza alcun dubbio, la Grande Commedia Americana, quella che gli americani sentono come più autenticamente “loro”. Perché Il Commesso colpisce così profondamente? Perché è la storia di un sogno; la storia di un piccolo uomo e del suo sogno più grande di lui. Nella fiaba della farfalla e della formica, le simpatie vanno alla farfalla, benché questa venga sconfitta. E Willy Loman, sconfitto alla fine come la farfalla, non ha pazienza. È nato in un paese giovane e impaziente, forse figlio di immigrati; non ha radici, vuole salire nella scala sociale. Sogna a occhi aperti il successo facile, veloce. È un commesso viaggiatore che si guadagna da vivere con la parlantina, e ha allevato i figli al culto dell’apparenza e della superficialità. Ma ha finito per farne dei falliti. Il Commesso mischia verità e allucinazione, si svolge contemporaneamente sulla scena, sotto gli occhi del pubblico, e nella testa del protagonista, nella quale noi spettatori, a differenza dagli altri personaggi, siamo chiamati a entrare. Ne risulta una macchina di teatro che è rimasta appassionante e attuale oggi come ai giorni del suo debutto. [Masolino D’Amico]

dal 14/04/2020 al 15/04/2020 Teatro Giordano
FOGGIA (FG)
Stagione Teatrale / Comune di Foggia Dettagli Compra on line il biglietto
dal 04/02/2021 al 07/02/2021 Teatro Piccinni
BARI (BA)
Stagione Teatrale / Comune di Bari Dettagli  
Mappa degli spettacoli
Iscriviti alla newsletter